LEAL organizza giovedì 13 maggio dalle ore 11 alle ore 13 a Roma in via Asmara 5 all’ambasciata d’Albania per protestare sulle stragi di cani randagi della capitale e di altre città del Paese. Dalle denunce di attivisti e volontari albanesi si apprende che i cani sarebbero catturati con il pretesto di una campagna di sterilizzazione, condotti nella clinica veterinaria comunale, brutalmente eliminati con un’iniezione di acido cloridrico nel cuore e poi “smaltiti” nella discarica cittadina.

In Albania non ci sono canili o strutture pubbliche che si occupino di sterilizzare e dare un riparo agli animali.Evelina De Ritis, responsabile di LEAL sezione di Roma sottolinea: “Le uccisioni di cani randagi non sono soltanto crudeli ed eticamente inaccettabili, ma anche totalmente inadatte a risolvere l’emergenza randagismo”.


LEAL INCONDIZIONATAMENTE DALLA PARTE DEGLI ANIMALI

strage cani randagi albania
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: