La notizia di Willy, il cane rimasto solo dopo che la sua proprietaria è deceduta ha fatto il giro del web a causa del singolare lieto fine. Dopo mesi di malattia  questo meticcio di otto anni, si è trovato senza quella persona con cui trascorreva tutte le giornate. La signora qualche anno fa era rimasta vedova e nell’amico a quattrozampe aveva trovato la compagnia che colmava la solitudine. E quel rapporto così speciale meritava di essere premiato e ci ha pensato Gian Pietro Garoli, sindaco di Casalbuttano ed Uniti, comune di circa 3800 abitanti nel Cremonese, ha deciso non solo di adottare Willy ma anche di acquistare l’abitazione dove l’animale viveva per farlo stare a suo agio. Un gesto che ha commosso e ha colpito anche Giovanna Tarquinio, responsabile di LEAL sezione Cremona e membro del direttivo che ha scritto una lettera al generoso Sindaco a nome per ringraziarlo per il suo gesto a nome di LEAL  e di tutti i soci.

Egregio  Signor Sindaco Gian Pietro Garoli,

Le esprimo le più’ sentite e sincere congratularmi, anche a nome dei volontari e soci della nostra Associazione, nella veste di Responsabile della LEAL Sezione Cremona, per il significativo gesto che ha compiuto, adottando il cane Willy, rimasto solo e dell’aver acquistando la stessa abitazione in cui ha vissuto, dove era circondato dall’amore della sua povera padrona, al fine di farlo stare a suo agio. Un gesto tanto nobile non può passare inosservato, ancor più’ importante in quanto compiuto dal Primo cittadino. Solo una persona dotata di questa sensibilità, di animo gentile generosità e attenzione, verso una piccola creatura indifesa come sono gli animali, troppo spesso vittime dell’indifferenza e cattiveria umana, può’ essere da vero esempio di senso civile alla comunità. Per questo la ringraziamo. Lei incarna valori etici che sono alquanto difficili da riscontrare solitamente fra le Amministrazioni comunali, sovente insensibili alle problematiche relative agli animali del territorio. Se è pur vero che la Legge investe di responsabilità il Sindaco sul benessere degli animali, purtroppo, non è affatto scontato che venga rispettata da tutti i Sindaci. Vorremmo che il Suo esempio potesse invitare altri a rivedere il nostro rapporto con gli animali per rispettarli e difenderli.

La ringrazio per l’attenzione porgendo

Cordiali saluti

M.Giovanna Tarquinio

LEAL- Lega Antivivisezionista- Onlus- Sezione di Cremona

LEAL INCONDIZIONATAMENTE DALLA PARTE DEGLI ANIMALI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: