Giovanna Tarquinio, responsabile di LEAL Cremona rilascia un’intervista a Telecolor dove spiega le ragioni per cui anche LEAL Cremona trova inadatta l’area individuata per il nuovo gattile.
Un’area vicino alla tangenziale, in via Brescia, destinata ad ospitare il nuovo gattile di Cremona, che sarà trasferito da via Bissolati. L’idea ha ricevuto parecchie obiezioni, ma nonostante un progetto ancora non ci sia, i fondi necessari per adeguare l’area, circa 150mila euro, sono stati già annunciati dall’assessore Simona Pasquali, in risposta alla preoccupazione da molti espressa per la sorte dei circa 150 felini che ora vivono nella quiete di via Bissolati.

Non sembra infatti che basteranno reti antiscavalco a garantire la loro sicurezza. Per spostare i gatti presso la tangenziale tra lo smog, il rumore e il degrado servirà una variante urbanistica all’esame della Commissione Paesaggio. In progetto, anche un forno crematorio per animali. La situazione pone il problema della tutela del benessere animale, sempre meno garantita dal comune di Cremona, che dopo 10 anni ha deciso anche di rinunciare alla figura del garante.

LEAL INCONDIZIONATAMENTE DALLA PARTE DEGLI ANIMALI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: