Donazioni

Adozioni

Associati

LEAL Lega Anvivisezionista, supporter ufficiale della campagna di raccolta firme e partner di Peta Uk ringrazia Paul Mc Cartney per il sostegno a questa campagna decisiva per la vita di milioni di animali. Lo slogan che LEAL ha scelto per questa campagna è: “Let it be Cruelty Free”.

Ci sembra così vicino l’11 marzo 2013 quando in quella data memorabile l’Europa comunicò il divieto di vendere prodotti per la cosmesi che fossero stati testati sugli animali o che avessero utilizzato ingredienti testati su animali in base al Regolamento (CE) n. 1223/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 30 novembre 2009, sui prodotti cosmetici. Ma adesso questo potrebbe finire perché nonostante i divieti, l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) richiede nuovi test sugli animali per determinati ingredienti, anche quelli utilizzati esclusivamente nei cosmetici e per ingredienti con un uso sicuro di lunga data. In tutta Europa, milioni di animali vengono utilizzati ogni anno in esperimenti che spesso infliggono gravi sofferenze ma raramente mantengono la loro promessa principale, ovvero una migliore salute per gli esseri umani. Le vittime includono topi, pesci, ratti, porcellini d’India, conigli, gatti, cani e scimmie. Abbiamo bisogno che questa sofferenza finisca: per gli animali e per una migliore medicina, una migliore sicurezza dei prodotti e una migliore protezione dell’ambiente. Vogliamo vedere una scienza umana, umana e priva di animali adeguatamente finanziata e pienamente utilizzata: ecco perché abbiamo bisogno che tutti i cittadini Europei si uniscano a noi e firmino l’Iniziativa dei cittadini europei (ECI) https://eci.ec.europa.eu/019/public/#/screen/home Sarà possibile firmare fino al 31 agosto 2022. Chiediamo alla Commissione europea quanto segue: proteggere e rafforzare il divieto di sperimentazione animale sui cosmetici, trasformare la normativa UE sulle sostanze chimiche. impegnarsi a sviluppare un piano concreto per il passaggio alla scienza non animale.Gian Marco Prampolini, presidente LEAL ricorda: “Abbiamo combattuto duramente con voi e con i membri del Parlamento europeo per ottenere queste leggi e adesso la Commissione europea deve sostenere e consolidare questo divieto e la transizione verso metodi di valutazione della sicurezza senza l’impiego di animali. L’Europa sta per infrangere una legge europea per cui gli animali non avrebbero più sofferto né sarebbero morti per produrre cosmetici, come LEAL non possiamo che opporci a questo inaccettabile tradimento”.

LEAL PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: