LEAL, OIPA e EARTH vincono il ricorso al TAR che ha riconosciuto l’illegittimità dell’ordinanza del Sindaco di Diano Marina, Imperia,  che metteva fuori legge l’ingresso ai cani nella spiaggia libera, anche se con guinzaglio e museruola dalle ore 8 alle 20 ad esclusione dei cani guida dei non vedenti, i cani condotti da personale specializzato e impiegati nel servizio di salvataggio.

Dopo aver chiesto l’annullamento parziale dell’ordinanza balneare i ricorrenti hanno visto riconosciuto un legittimo diritto alla libera circolazione. Ricordiamo che consentire il libero accesso ai cani e ai loro conduttori solo dalle 8 di sera alle 8 di mattina contrasta con le linee guida per la gestione della spiaggia libera adottate per il contrasto del Covid che con la delibera della Regione Liguria n. 423\20 che, al punto “Regolamentazione” suggerisce ai Comuni la chiusura delle spiagge libere nella fascia serale e notturna.

Esiste un obbligo normativo di individuare tratti di spiaggia con libero accesso ai cani. Il ricorso era stato presentato dal legale rappresentante di LEAL Aurora Loprete con i colleghi delle altre associazioni ricorrenti.

LEAL INCONDIZIONATAMENTE DALLA PARTE DEGLI ANIMALI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: