LEAL esprime soddisfazione per la risoluzione appena approvata dal Parlamento Europeo che per la prima volta si esprime in modo così significativo sulla sperimentazione animale chiudendo il confronto con  667 voti a favore e 4 contro  La quasi totalità dei parlamentari si è infatti espressa per la dismissione degli animali nei laboratori di ricerca.

LEAL pur in attesa di risultati concreti esprime perplessità poiché questa proposta richiama le famose e antiche 3R. Le R di Replacement, sostituzione della sperimentazione animale con metodi alternativi. Reduction, riduzione del numero di animali. Refinement, miglioramento delle condizioni degli animali, concetto introdotto per la prima volta introdotto nel 1959 da William Russell e Rex Burch e che ad oggi non ha portato significativi incentivi alla ricerca senza animali.

La risoluzione Ue sulla sperimentazione appena votata prevede un percorso che si preannuncia lungo e laborioso infatti superato questo primo step del voto in Parlamento la palla passa alla Commissione che dovrebbe portare all’adozione di nuove norme in materia e dovrebbe stabilire una timeline che permetta di avere date certe sulla progressiva dismissione dei test animali.La posizione di LEAL rimane ferma sulla richiesta di abolizione della sperimentazione chiedendo l’applicazione rapida e irrevocabile delle decisioni prese in nome del progresso della ricerca e prende le distanze dalla regressione scientifica che viene spesso contrabbandata come un upgrade

LEAL PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: