Donazioni

Adozioni

Associati

Giovanna Tarquinio

Cos’è una Petizione? È un documento per presentare una richiesta ad una autorità governativa o ad un ente pubblico, strumento tipico della democrazia. Questa forma di richiesta è nata tantissimo tempo fa, bisogna risalire ai tempi dell’Antico Egitto e della Cina Imperiale, per arrivare poi in Europa durante il Regno di Edoardo I in Inghilterra, nel 1200.

La Petizione quindi in sostanza è un diritto riconosciuto ai cittadini dall’ordinamento giuridico, per richiedere provvedimenti legislativi o per una comune necessità, per cui esistono due forme di tipologie: la Petizione su carta per raccogliere le firme e la Petizione online che è equiparata alla firma chirografica cartacea per certificare l’identità del firmatario. Firmare una Petizione non comporta nulla in termini pratici, ma ha un valore a livello di documento che attesta la volontà del singolo cittadino di esprimere il proprio dissenso, relativo ad una precisa richiesta, supportata da una serie di motivazioni a carattere legislativo pratico, etico, popolare, referendario e di sensibilizzazione. Ormai è uno strumento molto diffuso utilizzato da varie organizzazioni in tutto il mondo.

A noi interessa particolarmente soffermarci sulle Petizioni lanciate dalle Associazioni protezioniste animaliste e per la difesa dell’Ambiente. Le autorità e l’organo a cui è rivolta una Petizione, che può raccogliere una differente quantità di firme necessarie, che vanno da 500 a 1 milione, non le dà un valore giuridico in sé, per cui le autorità a cui sono indirizzate non sono obbligate a rispondere, anche se poi nella norma trattano e rispondono. Molte persone sono intimorite o restie nel firmare una Petizione per ragioni in realtà subdole, come il timore che i loro dati personali vengano poi utilizzati per altri scopi, quando ciò non è possibile o perché non credono nell’efficacia di tale strumento, avendone magari già firmate tante altre senza aver appreso dei risultati. Le organizzazioni informano sempre l’esito se positivo. Il fatto di non ricevere a livello personale l’esito di una o più Petizioni, di norma avviene se la persona firmataria non ha continui rapporti con le varie organizzazioni che le lanciano, ad esempio non è associata ad alcuna di esse.

Ciò non deve però giustificare chi arriva a dichiarare che è stanco di firmare, perché l’ha già fatto altre volte, magari anche per la stessa richiesta. Purtroppo le Petizioni animaliste incontrano non poche difficoltà nell’ottenere le richieste avanzate, perché si sa che gli animali non sollevano gli interessi rispetto alle problematiche legate all’uomo ed inoltre c’è da considerare che certe Petizioni animaliste vanno a toccare grandi interessi economici, vedi il bandire la caccia, le pellicce, chiudere gli allevamenti, vietare feste folkloristiche o manifestazioni pseudo storiche che impiegano gli animali causandone la sofferenza e la morte, come il Palio di Siena e le botticelle, per non parlare di argomenti forti come la Ricerca fatta sugli animali e le crudeltà delle macellazioni. Sostenere invece le iniziative lanciate da Associazioni che si battono per il riconoscimento dei diritti degli animali, per sottrarli alla crudeltà e sfruttamento, alle torture e morti nelle arene e nei laboratori, dagli spari dei cacciatori, agli animali negli zoo e circhi, salvare le specie minacciate dall’estinzione e i cani e gatti venduti nei mercati asiatici come cibo, tanto per citare altri esempi fra i temi caldi e tutelare la Natura e l’Ambiente, è un atto doveroso che dovrebbe essere inteso da ogni singola persona civile, per la sua importanza.

LEAL è da sempre promotrice e sostenitrice nel considerare la Petizione come uno strumento insostituibile e irrinunciabile per ottenere dei risultati che spesso arrivano, anche se ciò comporta pazienza e determinazione nel non rinunciare davanti ad una eventuale sconfitta. LEAL crede con forza nell’importanza di dare voce ed espressione ai cittadini ed è stata referente e promotrice per l’Italia, di importanti Iniziative dei Cittadini Europei (ICE) per la Campagna internazionale StopVivisection, ed ha fatto parte del Comitato Sì Aboliamo la Caccia, la raccolta firme per il Referendum contro la caccia considerato inammissibile dalla Cassazione che ha invalidato oltre 177 mila firme. LEAL è stata supporter ufficiale anche per l’Italia delle ICE Stop Finning, per chiedere di fermare il commercio di pinne di squalo in Europa, e Save Cruelty Free Cosmetics, contro i test sugli animali per i cosmetici e sostanze chimiche, conclusasi a fine agosto, entrambe le Iniziative hanno ampiamente superato la soglia minima.

Come LEAL abbiamo supportato anche la raccolta firme per la proposta di legge contro la caccia e le botticelle, lanciata da CADAPA che si è conclusa lo scorso 30 settembre. Per Save Cruelty Free, ad esempio, grazie anche ad una campagna social molto incisiva siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo e abbiamo raccolto in 365 giorni 1.413.383 firme coinvolgendo 27 Paesi. I cittadini europei hanno dichiarato in modo forte e chiaro che i test sugli animali, attraverso la proposta legislativa vengano aboliti e quindi di abbandonare l’attuale ricerca, che si avvale di metodi crudeli a favore di metodi più validi ed efficaci senza animali. Quando le firme raccolte verranno validate la Commissione Europea sarà costretta ad agire in merito. Attualmente LEAL è supporter per la nuova Campagna internazionale End Slaughter Age: spostare i finanziamenti pubblici europei che attualmente vengono devoluti agli allevatori di animali destinati al mercato della carne all’agricoltura, alla carne vegetale e alle alternative etiche, per porre fine all’era dei macelli. Se gli Animali e la Natura non hanno voce per difendersi Noi Siamo la Loro Voce, anche con una firma.

❤️SOSTIENI LEAL❤️
LEAL Lega Antivivisezionista
▶️C/C Postale Versamento su C/C n°12317202
▶️Bonifico Bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
▶️Pay Pal https://leal.it/donazioni/
➡️ https://leal.it/5-per-mille/

LEAL INCONDIZIONATAMENTE DALLA PARTE DEGLI ANIMALI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: