Oggi 28 luglio 2021 il Tribunale Amministrativo Regionale per la Liguria ha accolto il ricorso di Associazione Vittime della Caccia, di LEAL  e di Oipa presentato dai legali rappresentanti delle sigle animaliste e per LEAL Autora Loprete per LEAL. Viene quindi annullato il  provvedimento  impugnato nella  parte  in  cui  non indica  il carniere  massimo  stagionale  per  le  seguenti  specie:  beccaccino,  mestolone,  tordo, bottaccio, frullino.

LEAL sottolinea che ogni anno i cacciatori usufruiscono di calendari venatori sempre più estesi e deroghe alle specie cacciabili oltre alle già note e consolidate concessioni quali l’ingresso nei terreni privati senza dover chiedere il consenso ai legittimi proprietari o ai conduttori grazie all’articolo 842 del Codice Civile.

La caccia è un’attività sanguinari invisa alla gran parte dei cittadini italiani ed è venuto il momento di dare voce agli animali e a chi li vuole rispettare e tutelare, per questo LEAL è membro del Comitato Sì Aboliamo la Caccia ed è impegnata in prima linea con centinaia di volontari per raccogliere firme per l’abolizione della caccia. Si può firmare presso tutti i Comuni Italiani o presso i numerosi tavoli su tutto il territorio nazionale.

Per informazioni www.referendumsiaboliamolacaccia.it


LEAL PER L’ABOLIZIONE DELLA CACCIA

Associazione Vittime della Caccia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: