Con l’adozione delle linee guida gli orsi, in particolare M63 e F42 che sono stati notati mentre cercavano cibo nei cassonetti non protetti delle periferie dei paesi, corrono il rischio di essere uccisi..Le linee guida sono uno strumento antigiuridico che porterà alla morte e per tali ragioni intollerabili.

Leal, tramite la propria legale rappresentante Aurora Loprete ha depositato quindi ricorso avverso contro la delibera del 25 giugno della Provincia di Trento la cui udienza per la sospensiva è stata fissata per giorno 23 settembre.

I dettagli della delibera a questo link

LEAL progetto “iostoconbruno e non solo…” contro ogni forma di detenzione degli animali.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: