Grazie alla volontà di Eleonora Evi, eurodeputata di Europa Verde e Vice-Presidente dell’Intergruppo per il benessere animale del Parlamento europeo oggi diventa più facile fare un passo verso l’abolizione della vivisezione obiettivo tanto complesso quanto difficile da raggiungere non tanto per motivi scientifici quanto per motivi politici, carrieristici e di profitto.
Oggi 24 novembre Eleonora Evi ha comunicato ufficialmente la possibilità di fare un grande passo in avanti nella lotta per una scienza più umana e libera dall’uso di animali grazie al suo database pubblico UE di modelli sperimentali basati sulla biologia umana e metodi non animali (NAMs). Con il voto di oggi il Parlamento europeo ha siglato l’accordo trovato tra le istituzioni europee sul budget UE del prossimo anno.
Eleonora Evi ha spiegato la sua proposta: “Tra le misure che verranno finanziate vi è infatti anche il mio progetto pilota che consentirà la creazione di un database pubblico, automatizzato e basato sull’intelligenza artificiale, che renderà facilmente accessibili a comunità scientifica e comitati etici le informazioni relative alle NAMs di successo, facilitando ed accelerando la transizione verso metodologie basate sulla biologia umana, anziché sulla sperimentazione animale. Una vittoria importante per i circa 10 milioni gli animali che, ogni anno, vengono utilizzati nelle procedure di ricerca e sperimentazione in tutta l’UE. Troppo spesso infatti la sperimentazione animale viene praticata nonostante esistano metodi alternativi validi ed efficaci, anche in ragione del fatto che tali metodi sono spesso sconosciuti ai ricercatori e ai comitati etici preposti a verificare che l’impiego degli animali nei progetti di ricerca “sia necessario e insostituibile” in virtù dell’assenza di metodi alternativi. 
Decidendo di finanziare questa importante proposta l’UE compie un passo decisivo per mettere fine all’inutile tortura di milioni di animali e consentire finalmente avanzamenti concreti nella comprensione e cura di malattie che i metodi animali, attualmente utilizzati, non sono riusciti ad ottenere”.

LEAL PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: